Ceci Neri

I Ceci Neri sono un’antica varietà delle nostre zone. Questi ceci neri sono antichissimi: una volta, per vari motivi (pochi soldi, animali da tenere per scaldarsi, per il latte, per le uova, ecc), per apportare proteine nel nostro organismo al posto della carne si preferivano i legumi, compresi questi ceci neri.

Il consumo dei ceci neri è legato alle antiche tradizioni locali degli anni passati, infatti data la scarsa quantità di proteine animali nella dieta quotidiana, si sopperiva con i legumi altamente proteici e nutrienti.

I ceci neri hanno una sottile buccia nera, mentre il suo interno è di colore bianco-giallo; sono molto saporiti e possono essere preparati in diversi modi. Tingono l’acqua di cottura di un intenso colore nero. Messi a mollo per due sere si possono cuocere in acqua con l’aggiunta di aglio, alloro e olio. In bocca sono incredibilmente vellutati e per questo motivo sono molto adatti per preparare creme e passati di ceci.

I Ceci Neri sono una produzione molto antica delle nostre zone. Nei decenni passati, quando la povertà rendeva molto raro il consumo di carni animali, le famiglie contadine utilizzavano questo legume come fonte importante di proteine e di ferro. Quasi dimenticato, è tornato ad essere coltivato nelle zone di origine.

I Ceci Neri sono di piccole dimensioni rivestito di una “buccia” nera appunto, che però racchiude un cece dal colore chiaro. Per la sua ricchezza di ferro e l’alto valore proteico, veniva utilizzato in passato (ma sarebbe molto salutare farlo anche oggi) come sostitutivo della carne. Richiedono un ammollo di 48 ore.